image

Lesioni del menisco nei bambini, specialisti a confronto

Le lesioni del menisco nei bambini saranno al centro del prossimo webinar organizzato dallo Sports Study Group dell’European Pediatric Orthopaedic Society. Si tratta di una tematica di grande rilevanza sia per la diffusione del problema che per l’importanza che ha un tempestivo intervento terapeutico nei pazienti in età pediatrica.

Consolidando una modalità di aggiornamento continuo dei propri aderenti avviato durante il periodo del lockdown, l’EPOS ha programmato un nuovo appuntamento per domani (martedì 5 ottobre) alle 18. Nel corso del webinar saranno esaminati sia i problemi legati ad una malformazione congenita – il menisco discoide – sia quelli derivanti da eventi traumatici. Sarà posta attenzione, inoltre, sui percorsi terapeutici e su quelli riabilitativi, senza tralasciare l’aspetto della prevenzione. Il seminario si avvarrà del contributo di specialisti francesi, belgi, portoghesi e svizzeri. Ad introdurre e a tirare le conclusioni del lavoro svolto nel corso del webinar sarà Marco Turati, chairman dello Sports Study Groups, ortopedico dell’ospedale San Gerardo di Monza e ricercatore afferente al Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università di Milano-Bicocca.

Il menisco discoide è la più diffusa malformazione congenita tra quelle che possono colpire il ginocchio. Non si sa con certezza la reale diffusione del problema, ma ogni stima non può che essere approssimata per difetto. «L’incidenza di questa malformazione è difficile da stabilire perché noi vediamo solo i casi sintomatici o i riscontri occasionali. – spiega il dottor Turati –. A volte si può manifestare attraverso un ginocchio dolente o da sensazioni di blocco articolare, ecco perché è importante una accurata diagnosi».

I relatori del webinar affronteranno, poi, l’aspetto delle lesioni traumatiche. «Sono quasi sempre legate alla pratica sportiva, ma possono essere causate – puntualizza il ricercatore di Milano-Bicocca – anche da altri tipi di incidenti. Inoltre possono essere a carico isolate  o associate a lesioni più importanti come la rottura del legamento crociato anteriore. L’attenzione ai pazienti pediatrici è importantissima perché in questa fascia d’età è molto alto il potenziale di rigenerazione dei tessuti. Una corretta terapia, quindi, ha ottime possibilità di successo».

Fondamentale è anche la riabilitazione post operatoria che, come spiega il dottor Turati, nei bambini richiede un approccio specifico: «C’è bisogno di creare empatia col paziente per ottenere la sua massima collaborazione. L’aspetto psicologico è importante per il successo del percorso riabilitativo».

Per seguire il webinar occorre iscriversi utilizzando il link:
https://attendee.gotowebinar.com/register/2348401124017319181

Condividi questo articolo su:

Ti è piaciuto l'articolo?

Iscriviti gratuitamente alla newsletter Bnews per rimanere aggiornato su tutte le ultime news dal Campus.

Iscriviti adesso!