Crowdfunding Bicocca, aperto il nuovo bando - Bnews

Al via la quinta call del programma Bicocca Università del Crowdfunding. Sono cinque i progetti che verranno selezionati quest’anno. Mentre per uno dei progetti non c’è alcun vincolo rispetto all’ambito di intervento e sarà co-finanziato direttamente dall’ateneo, gli altri quattro dovranno far riferimento ognuno ad una diversa tematica, individuata dai partner di #BiUniCrowd: EIT Raw materials, consorzio che si occupa delle materie prime non fossili a supporto della transizione energetica, Ntr Biosensors, start-up fondata nel 2020 con lo scopo di ideare e sviluppare soluzioni hardware e software per supportare le attività di riabilitazione; Corepla, consorzio nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica; Fondazione di Comunità Milano.

Veronica Merotta, referente area sociale della Fondazione, spiega quale tipo di idea progettuale sarà sostenuta, dando particolare attenzione alla cura e alla rigenerazione di beni comuni in ambito sociale, culturale e ambientale.

Sulla pagina dedicata è possibile reperire maggiori informazioni e presentare la candidatura. I proponenti possono essere singoli o gruppi, a condizione che del team faccia parte una persona che ha o ha avuto un rapporto con l’ateneo: un docente, uno studente, un ex studente o dottore di ricerca che ha conseguito una Laurea, un Master o Dottorato presso l’Università di Milano-Bicocca, o un dipendente.

Il termine per la presentazione dei progetti è fissato al 16 dicembre.

Per i cinque selezionati è prevista una campagna di reward based crowdfunding - basata, cioè, su ricompense/riconoscimenti - sulla piattaforma di Produzioni dal Basso. Al raggiungimento del 50% dell’obiettivo economico scatta il co-finanziamento dell’azienda o dell’ente partner. La durata massima di ogni campagna è di 60 giorni.