corsa

Sport in Bicocca, tra doppia carriera e corsa solidale

Protagonista non solo della nostra estate - tra Europei di calcio e Olimpiadi di Tokyo - lo sport diventa sempre più centrale anche per Milano-Bicocca. E così, per il nuovo anno accademico, l’Ateneo lancia il programma “Dual career” destinato agli studenti-atleti e si prepara ad accogliere gli amanti della corsa e della camminata sportiva con la quarta edizione di CorriBicocca: l’appuntamento in pista è per domenica 24 ottobre.

Il programma “Dual career” è riservato agli studenti impegnati nello sport e permetterà loro di dividersi più facilmente tra impegni sui libri, gare a allenamenti, puntando a traguardi brillanti in entrambe le carriere.
Oltre all’utilizzo gratuito dei servizi sportivi all’interno del campus, gli studenti agonisti beneficeranno di un’ampia flessibilità nelle sessioni d’esame e di giustificazione delle assenze dalle lezioni o dei laboratori per i quali è prevista la frequenza obbligatoria, in caso di partite, competizioni e periodi di raduni tecnici.  Prevista anche la possibilità di richiedere la sospensione temporanea degli studi per massimo un anno in caso di importanti impegni sportivi
 
Gli atleti universitari potranno contare su un servizio di supporto psicologico -motivazionale realizzato in collaborazione con il dipartimento di Psicologia, un programma individualizzato di tutoring, orientamento e monitoraggio del percorso accademico e un servizio di medicina dello sport dedicato: medico dello sport, fisioterapista e nutrizionista.
Il progetto voluto dalla professoressa Lucia Visconti Parisio, delegata della Rettrice per lo sport, in accordo con il CUS Bicocca e il Consiglio degli studenti, sarà aperto a 25 studenti.
«L’avvio del programma “Dual career” rappresenta un passo in avanti nel percorso di valorizzazione dello sport universitario che ha già visto l’Ateneo impegnato nella riqualificazione del Bicocca stadium - ha dichiarato Giovanna Iannantuoni, rettrice dell’Università di Milano-Bicocca -. L’impianto sportivo è un punto di riferimento per i nostri studenti-atleti e per tutta la cittadinanza e dal 2019 dispone di una pista di atletica hi-tech, di un campo sportivo bivalente realizzato con gomma riciclata da pneumatici fuori uso e di tribune e spogliatoi completamente rinnovati».  

Sarà proprio il Bicocca stadium a fare da cornice alla quarta edizione di “CorriBicocca”, la corsa inclusiva dell’Ateneo organizzata insieme al Cus Milano. Dopo il successo dell’edizione speciale dell’ottobre 2020, che ha permesso di raccogliere 10mila euro a favore dell’ospedale San Gerardo di Monza per fronteggiare l’emergenza covid, la quarta edizione della CorriBicocca tornerà ad animare le vie del quartiere in cui sorge l’ateneo.

Anche l’edizione 2021 dell’appuntamento sportivo targato Bicocca ha uno scopo benefico: quest’anno si correrà a sostegno del progetto della Fondazione Francesca Rava N.P.H. Italia Onlus dedicato ai minori e giovani adulti del carcere Beccaria dal titolo: Dieci progetti per i ragazzi del BeccariaNuove alleanze intorno all’IPM Cesare Beccaria per prevenire il disagio giovanile, creare un ponte con la città di Milano e una comunità educante responsabile”.

Come da tradizione e nel rispetto delle regole anti-covid, il percorso si snoderà, non solo tra le vie del Campus, ma dell’intero quartiere Bicocca. Sarà possibile correre per cinque o dieci chilometri - una camminata ludico-sportiva non competitiva – oppure si potrà partecipare alla dieci chilometri competitiva, ma in questo caso l’iscrizione sarà riservata ai tesserati FIDAL e ai titolari di Runcard.
Studenti e docenti potranno sfidarsi per aggiudicarsi il “Trofeo Bicocca”, il premio che verrà assegnato al dipartimento che schiererà il maggior numero di iscritti.
Un ulteriore trofeo speciale sarà assegnato all’azienda del Distretto Bicocca che gareggerà con più partecipanti.

Condividi questo articolo su:

Ti è piaciuto l'articolo?

Iscriviti gratuitamente alla newsletter Bnews per rimanere aggiornato su tutte le ultime news dal Campus.

Iscriviti adesso!