Ricercatori di Milano-Bicocca per lo studio e la valorizzazione dell’Area Marina Protetta di Capo Rizzuto - Bnews
Ricercatori di Milano-Bicocca per lo studio e la valorizzazione dell’Area Marina Protetta di Capo Rizzuto
Capo Rizzuto

Dalla tesi di Laurea Magistrale alla ricerca sul campo. Questo il percorso di Fabrizio Mauri che, per l’atto finale del suo percorso universitario in Bicocca e durante il tirocinio presso l’Area Marina Protetta di Capo Rizzuto (Provincia di Crotone), ha studiato le caratteristiche geologiche del sito calabrese.

Il suo lavoro è stato spunto per la presentazione del progetto "Area Marina Protetta Capo Rizzuto. Azioni di Promozione, Divulgazione e Valorizzazione delle Specificità Geo Naturalistiche e Ambientali delle Zsc in Ambito Marino della Regione Calabria", presentato dalla Provincia di Crotone e finanziato dalla Regione Calabria.

Lo scopo è quello di ampliare le conoscenze geologiche del territorio, sia nella parte a terra (costiera) che nella parte sommersa. Le conoscenze verranno poi valorizzate all'interno di un Museo del Mare, che diventerà la sede espositiva e promozionale delle aree marine protette calabresi.

Al progetto parteciperà un team del Dipartimento di Scienze dell'Ambiente e della Terra, composto da Daniela Basso (Responsabile di unità), Valentina Alice Bracchi (Ricercatrice) e Fabrizio Mauri (collaboratore a progetto). Gli altri partner coinvolti sono ARPA Calabria, ISPRA, Area Marina Protetta di Capo Rizzuto e Università della Calabria.

Leggi di più sul Corriere della Calabria o guarda su Facebook la Conferenza stampa di presentazione del progetto.

Foto di copertina: Spiaggia di Isola di Capo Rizzuto