Obiettivo 2022, Milano-Bicocca guarda alla scena internazionale

Lo sviluppo strategico dell’Università di Milano-Bicocca nel prossimo triennio 2020-2022 sarà ambizioso e volto a produrre e diffondere conoscenza.

In questo primo documento di programmazione strategica della nuova governance convergono le idee e le azioni che insieme, tutta la comunità universitaria attuerà nei prossimi tre anni per far crescere il nostro Ateneo.

Sono orgogliosa che questo progetto sia stato condiviso da tutte le parti coinvolte e che per il futuro ci impegneremo a fare dell'Università un motore di sviluppo sociale e civile sempre più importante.

Trasformeremo Milano-Bicocca in una vera e propria officina delle idee in cui sarà possibile operare con mente aperta per migliorare i risultati raggiunti in campo di ricerca, didattica e terza missione.

L’obiettivo è quello di portare la nostra Università ad essere protagonista sulla scena nazionale ed internazionale.

Grande è, infatti, oggi la responsabilità degli atenei. Come ha affermato il premio Nobel per l’economia, Joseph Stiglitz, “In un momento di crisi profonda dell’economia e della politica le organizzazioni senza scopo di lucro, quali le università, sono gli unici attori sociali in grado di imprimere una svolta verso nuovi equilibri sostenibili”. 

L’Università di Milano-Bicocca è, quindi, pronta a cogliere la sfida. Pertanto è necessario anticipare e stimolare la domanda che viene dalla società, dalle imprese e dai cittadini, facendo squadra e collaborando in sinergia. 

Vi ringrazio, uno a uno, per il grande lavoro che faremo insieme.


 

Condividi questo articolo su:

Ti è piaciuto l'articolo?

Iscriviti gratuitamente alla newsletter Bnews per rimanere aggiornato su tutte le ultime news dal Campus.

Iscriviti adesso!