Con il Vivaio Bicocca il Campus diventa sempre più green

Un bosco in città di oltre 8mila metri quadri, situato all’estremità sud del Campus, ricco di specie diverse di piante e di una notevole biodiversità spontanea grazie a insetti e uccelli poco comuni in città.
Il 15 ottobre è stato inaugurato il Vivaio Bicocca, alla presenza del sindaco di Milano, Giuseppe Sala, della rettrice di Milano-Bicocca, Giovanna Iannantuoni e del presidente del Municipio di Zona 9, Giuseppe Lardieri.
Il vivaio, dato in concessione per tre anni all’ateneo, sarà oggetto di almeno tre grandi operazioni: dalla realizzazione di aree formative e di confronto all'aperto, veri e propri spazi con lavagne e sedie dove fare lezione e condivisione con le scuole di diverso ordine e grado e con i cittadini, al bosco delle STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics) dedicato alle 'scienze dure' per avvicinare i giovani al binomio natura-tecnologia, fino all'ecosistema del bosco, un'area dove il bosco cittadino si evolve nelle sue componenti come un ecosistema sostenibile in cui l’uomo non è l’unico protagonista ma è parte della complessità.
L'inaugurazione del Vivaio Bicocca è la prima delle azioni previste dal progetto "6 passi nel verde", coordinato da Massimo Labra, delegato per le Aree Verdi di Milano-Bicocca. Oltre alla riqualificazione del vivaio come “foresta urbana”, luogo per eventi e attività culturali, e alla depavimentazione per la creazione di nuovi spazi verdi, le altre azioni comprendono: la progettazione partecipata per i giardini interni dell’Ateneo; l’individuazione di spazi verdi già esistenti da ristrutturare per renderli fruibili da studenti e personale per attività sia di studio che ricreative; un corso di giardinaggio per acquisire le competenze utili per la cura del verde indoor; la creazione di un giardino di piante medicali rivolto agli studenti di medicina.

Tre i partner del progetto: Cascina Bollate, il vivaio della casa di Reclusione di Milano-Bollate; “Il Giardinone”, la cooperativa sociale che cura l’inserimento lavorativo delle persone svantaggiate e il “Parco Nord Milano” che, oltre a fornire esperienza e conoscenza nel contesto dei servizi ecosistemici, garantisce una continuità territoriale con l’area di Milano-Bicocca.

Ecco il progetto raccontato in sintesi da Massimo Labra:


 
Ti è piaciuto l'articolo? Iscriviti gratuitamente alla newsletter Bnews per rimanere aggiornato su tutte le ultime news dal Campus.

Condividi questo articolo su:

Ti è piaciuto l'articolo?

Iscriviti gratuitamente alla newsletter Bnews per rimanere aggiornato su tutte le ultime news dal Campus.

Iscriviti adesso!