Bicocca e NUST di Mosca insieme per formare i manager della scienza

Una Management Training Academy destinata agli operatori delle infrastrutture di ricerca russe e un joint Executive MBA in management of research infrastructures da realizzarsi in Russia. Sono i due obiettivi dell'accordo quadro di cooperazione internazionale firmato dall'Università di Milano-Bicocca con la National University of Science and Technology MISIS di Mosca per attività di collaborazione scientifico-didattica a cura del dipartimento di Scienze economico-aziendali e diritto per l’economia con il coordinamento del professor Enrico Guarini.
 
Un accordo che nasce grazie al progetto europeo Horizon 2020 denominato CremlinPlus (Connecting Russian and European Measures for Large-scale Research Infrastructures) finanziato dalla Commissione Europea per 25 milioni di euro assegnati a 35 istituzioni e organizzazioni europee (due sole le italiane, oltre a Bicocca, l'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare) e russe, per sviluppare cinque importanti progetti di “megascience” nell'ambito della fisica, e attività di collaborazione con le infrastrutture di ricerca russe. Il budget complessivo assegnato all'Università di Milano-Bicocca ammonta a 1,168 milioni di euro, destinato allo sviluppo della Management Academy sotto la responsabilità del dipartimento di Scienze economico-aziendali e diritto per l’economia, e alle attività di ricerca nel campo della fisica a cura del dipartimento di Fisica “G. Occhialini”.
 
Secondo i termini dell'accordo, l’Università Bicocca, grazie alle competenze sviluppate nell’ambito del progetto Horizon 2020 RItrain e dell’Executive Master in Management of Research Infrastructures (EMMRI), supporterà lo sviluppo delle competenze manageriali degli scienziati delle infrastrutture di ricerca russe, oltre che attraverso l'Academy e il joint Executive master in Russia, mediante iniziative di formazione, workshop, staff e knowlegde exchanges con altre infrastrutture europee, nonché la possibilità di frequentare a Milano EMMRI, il programma internazionale di Executive master lanciato dalla Bicocca nel 2017 e destinato agli scienziati alla guida delle infrastrutture di ricerca con l’obiettivo di sviluppare conoscenze e competenze di general management.
 
Così, grazie a questo progetto, un gruppo di fisici russi parteciperà al programma EMMRI a Milano e il nostro Ateneo supporterà il NUST MISIS nello sviluppo di un master per formare scienziati manager. L'accordo incoraggia anche attività di cooperazione tra i due atenei in vari ambiti scientifici: dalla Scienza dei materiali alla Nanotecnologia, dalla Fisica alla Chimica, dalla Geologia a Scienze dell'ambiente e Scienze biologiche.

Condividi questo articolo su:

Ti è piaciuto l'articolo?

Iscriviti gratuitamente alla newsletter Bnews per rimanere aggiornato su tutte le ultime news dal Campus.

Iscriviti adesso!