Arriva “Il tempo del sogno” con BookCity Milano 2023. Presentazioni, talk e laboratori: tutti gli eventi di Bicocca - Bnews Arriva “Il tempo del sogno” con BookCity Milano 2023. Presentazioni, talk e laboratori: tutti gli eventi di Bicocca
Arriva “Il tempo del sogno” con BookCity Milano 2023. Presentazioni, talk e laboratori: tutti gli eventi di Bicocca
BicoccaBookcity_2023

Anche quest’anno l’Università Bicocca partecipa a BookCity Milano, l’appuntamento con i libri e la lettura, proponendo numerosi momenti di divulgazione scientifica rivolti alla cittadinanza.

Con il tema “Il tempo del sogno”, l’edizione 2023 si presenta, rispetto al passato, distribuita su più giorni, grazie alle date dedicate al nuovo format “Aspettando BookCity”, a cui l’Ateneo aderisce e risponde con una particolare novità, il ciclo di talk “Coltiviamo grandi sogni: gli Alumni si raccontano” che si aggiunge al fitto calendario, con lo scopo di ispirare il pubblico, tra cui anche gli attuali studenti, a coltivare le proprie aspirazioni.

Organizzato in collaborazione con Bicocca Alumni, l’associazione dei laureati in Bicocca, il ciclo è costituito da brevi incontri che si svolgeranno online il 13 e il 14 novembre. Sette Alumni, con differenti bagagli disciplinari ed esperienze professionali, condivideranno con i partecipanti i loro percorsi più o meno recenti, vissuti in bilico tra vita reale e sogno, come il curioso e affascinante caso del medico-poeta che spiegherà come riesce a mettere in contatto le sue due anime nella pratica di tutti i giorni.

Il primo appuntamento si aprirà con una riflessione sulle possibilità di costruire un modello di analisi e comprensione dell’informazione più democratico, una sorta di innovativa forma di alfabetizzazione. Un altro talk è dedicato invece alle neuroscienze che progressivamente, svelando i misteri dei sogni, aprono nuove prospettive di comprensione sui meccanismi di comportamento del cervello durante il sonno. Un ulteriore incontro è rivolto alle sfide poste alle ragazze che intraprendono una carriera in ambito STEM.

Non solo però aspettative e successi, a fare da protagonisti ci saranno anche i fallimenti: non mancherà, infatti, l’occasione di esorcizzare un tabù contemporaneo per ripensare al fallimento come a un’esperienza inevitabile. E ancora, oltre ai sogni già realizzati, sarà la volta di quelli ancora nel cassetto, come la creazione di uno spazio virtuale di aggregazione e socializzazione per gli anziani. Chiuderà il ciclo la testimonianza di una sportiva innamorata dei valori dello sport, impegnata a trasmetterli alle future generazioni.

Il calendario di eventi proposti da Bicocca si compone di presentazioni di libri, tavole rotonde e laboratori con la partecipazione di docenti e ricercatori dell’Ateneo che trovano spazio sia all’interno sia all’esterno degli edifici universitari, per entrare in dialogo con altre realtà come l’evento online del 18 novembre, in collaborazione con l’Istituto scientifico universitario San Raffaele, incentrato sulla medicina narrativa che vede nell’ascolto e nell’attenzione alle storie dei pazienti la chiave di volta per una più profonda comprensione delle loro esperienze e per una migliore cura, più empatica e centrata sulla persona.

Il Conservatorio “Giuseppe Verdi” è la sede della conferenza del 18 novembre che si occupa della sindrome di Tourette per trascendere una dimensione puramente medica in una visione più ampia che coinvolge musica e neurobiologia, riflettendo sugli aspetti omologanti della società.

“Non è il lavoro dei miei sogni ma… Camerieri, commesse, baristi, receptionist e altri addetti alla clientela raccontano il loro lavoro” è il tema dell’incontro che si svolgerà alla libreria Anarres. Un’opportunità di confronto trasversale, che può coinvolgere chiunque, su percezione, aspettative, difficoltà, capacità relazionali e professionali di tante figure che compongono questo specifico settore professionale.

Il cinema è protagonista in due occasioni. Con l’evento del 16 novembre presso la Sede Centrale della Biblioteca di Ateneo dove ci si chiederà come, attraverso il cinema, sia possibile sognare sguardi diversi sulla disabilità. L’appuntamento del 17 novembre al Bicocca Village, invece, punta a valorizzare il cinema nei contesti educativi e scolastici come strumento didattico per affrontare trasversalmente il tema dei diritti civili.

Chi vuole approfondire risorse e potenzialità del Mental Coaching, può partecipare al seminario che si svolgerà al BiM il 17 novembre. FrancoAngeli Academy ospita, tra le altre cose, il 17 novembre il dibattito sul senso della valutazione e il ruolo dei voti all’interno della scuola e il 19 novembre, per chi ha voglia di mettersi alla prova, un laboratorio di scrittura creativa.

Sempre di natura laboratoriale l’attività, curata dagli studenti, “Tra le righe” del 18 novembre che, nello Spazio Agorà dell’edificio U6, farà interagire i partecipanti tra la dimensione del sogno e quella dell’incubo. Pubblico e passanti scopriranno che la poesia non resta confinata nei libri ma può spuntare da ogni aspetto della vita quotidiana.

Più di un appuntamento si concentra poi sul lato oscuro e meno rassicurante del sogno. In particolare verranno presentati un saggio che riflette sull’incubo della pandemia, un manuale che affronta le modalità e i meccanismi della narrativa perturbante e due romanzi: il primo ambientato in uno scenario inquietante, surreale e distopico, l’altro focalizzato sul confine tra amore e disumanità.

La sfera della giustizia viene indagata da una pluralità di prospettive differenti. Il 15 novembre l’Auditorium U12 ospiterà una rilettura dei lavori dell'Assemblea Costituente a 75 anni dall'entrata in vigore della Costituzione per ripercorrere la costruzione della nuova Repubblica, dall’immaginazione alla realtà. In Biblioteca il 16 novembre si terrà un incontro sul sogno di una giustizia imparziale, competente e sensibile mentre il 18 novembre presso lo Spazio maria calderara si presenterà un case book di diritto dell’arte che segue le vicende dell’opera in tribunale tra illusioni e disillusioni.

La geografia urbana e le mappe letterarie sono al centro di due tavole rotonde del 16 novembre che analizzano le recenti esperienze di varie istituzioni e le potenzialità proprie di questo genere di strumento nel raccontare e trasmettere il territorio, nel sognare e progettare le città di domani, andando aldilà dell’orientamento per sconfinare, a seconda dei casi, in una scoperta più profonda a livello storico, letterario e sociale.

In conclusione, cosa ci insegnano i sogni? A questa domanda risponde la presentazione online del 17 novembre che prova a rileggere "L'Interpretazione dei sogni" di Freud con uno sguardo pedagogico ed educativo. Sul fronte della didattica digitale, l’incontro pomeridiano del 18 novembre in Biblioteca fa il punto con insegnanti, formatori e genitori sulle tecnologie che stanno innovando le tecniche di insegnamento; al mattino invece si parla di un sogno scientifico già diventato realtà: la rivoluzione delle nanotecnologie grazie alla manipolazione di atomi e molecole per creare nuovi materiali.


Scopri tutte le presentazioni e gli appuntamenti di Bicocca per BookCity dal 13 al 19 novembre.

Partecipando agli eventi è possibile inoltre ottenere l'open badge Bbetween - Bicocca per BookCity: partecipante. Maggiori informazioni alla pagina dedicata.