Sprint finale per i progetti del crowdfunding Bicocca - Bnews

È partito lo sprint finale per la presentazione dei progetti da candidare alla quinta call di #BiUniCrowd. Scade il 16 dicembre, infatti, il termine per proporre un’idea progettuale da trasformare in un’attività concreta grazie al sostegno iniziale del crowdfunding. I singoli o i gruppi di cui almeno un componente sia legato a Milano-Bicocca (un docente, uno studente, un ex studente o dottore di ricerca che ha conseguito una Laurea, un Master o Dottorato presso l’ateneo, o un dipendente) possono reperire maggiori informazioni e candidarsi tramite la pagina dedicata della piattaforma di Produzioni dal Basso. Cinque i vincitori che accederanno ad una campagna di reward based crowdfunding della durata massima di sessanta giorni. Ad eccezione del progetto senza vincolo tematico, sostenuto direttamente dall’ateneo, ciascuno degli altri quattro progetti dovrà essere legato ad una specifica tematiche che fa riferimento ai partner del programma Bicocca Università del Crowdfunding: Ntr Biosensors, Corepla, Fondazione di Comunità Milano e EIT Raw materials. Per quest’ultima è il business development manager, Fabio Pegorin, a spiegare le caratteristiche che dovrà avere l’idea progettuale che verrà scelta.

Scaduti i termini per la presentazione delle candidature, sarà una commissione composta da docenti di Milano-Bicocca e rappresentanti dei partner a selezionare i progetti per i quali avviare le campagne di crowdfunding. Il limite massimo di raccolta è fissato a 10mila euro e al raggiungimento del 50% dell’obiettivo economico scatterà il co-finanziamento dell’azienda o dell’ente partner.