Don Thompson e lo squalo da 12 milioni di dollari

Che senso ha pagare 12 milioni di dollari per uno squalo in una vasca di formaldeide?  Come mai aumentano le persone che spendono cifre da capogiro per opere d’arte? Quali sono le logiche e le regole del mercato dell’arte?
A queste e altre domande e curiosità risponderà il professor Don Thompson, docente di “marketing and strategy” che attualmente insegna alla Schulich School of Business della York University di Toronto, ospite in Bicocca il 27 febbraio alle ore 10.00 (Auditorium “G.Martinotti”, Ed. U12 - via Vizzola 5, Milano) e autore del libro “Lo squalo da 12 milioni di dollari. La bizzarra e sorprendente economia dell'arte contemporanea”.

Nell’incontro Thompson ci accompagnerà nel mondo un po’ fantastico e ricco di soprese del mercato dell’arte contemporanea, parlandoci di come operano case d’aste famose come Christie's e Sotheby's, ma anche delle motivazioni piscologiche che spingono galleristi e collezionisti di tutto il mondo ad acquisti che sembrano folli.

L’incontro, moderato dal professor Paolo Galli, docente di Ecologia di Milano-Bicocca, è ad accesso libero e in lingua inglese.
L'evento è organizzato con il patrocinio del BIPAC (Centro Ricerche Patrimoni Storico Artistico e Culturale).
 
 

Condividi questo articolo su:

Ti è piaciuto l'articolo?

Iscriviti gratuitamente alla newsletter Bnews per rimanere aggiornato su tutte le ultime news dal Campus.

Iscriviti adesso!