Bicocca Vis Moot team

Da Milano a Vienna per simulare un processo. A Marzo l'udienza decisiva

La Willem C. Vis International Commercial Arbitration Moot è la competizione annuale più prestigiosa in materia di arbitrato internazionale, coinvolge più di 300 atenei ed è giunta quest’anno alla venticinquesima edizione. Abbiamo incontrato il Team Bicocca, composto da cinque studenti iscritti al V anno della Facoltà di Giurisprudenza: Cecilia Maria Castellani, Gioele Antonio Famà, Jasmine Gaia Carusone, Sofia Ferni, Martina Giovenzana.
Qual è lo scopo della competizione e in cosa consiste?
La competizione consiste in una simulazione di un caso giuridico pratico, e prevede la risoluzione di una controversia di diritto commerciale internazionale. Le squadre dei vari Atenei si sfidano in un processo arbitrale simulato davanti a un panel di arbitri e professionisti fra i più noti del settore. Tutto ha inizio ogni anno con la consegna del caso (nel mese di ottobre), che è lo stesso per tutte le università del mondo. Ogni team deve quindi “vestire i panni” della parte ricorrente e della parte resistente. La simulazione di tali ruoli consiste nell’elaborazione di uno scritto, il memorandum, che viene inviato alla commissione del Willem C. Vis Moot fra dicembre e gennaio.

Segue poi la preparazione della fase finale, attraverso i pre-moot. Sono delle simulazioni preparatorie di un’udienza del processo arbitrale, cui prendono parte squadre straniere ed italiane. Durano alcuni giorni ed hanno luogo in diverse fra le principali città europee.

Infine, la fase orale si svolge a Vienna (quest’anno dal 23 al 29 marzo 2018). Questa fase consiste nella simulazione di un’udienza del processo arbitrale e prevede una scrematura iniziale da 300 a 64 università, tra le quali, dopo ulteriori fasi eliminatorie, sarà proclamata la squadra vincitrice.

La partecipazione all'evento è stata promossa da Filippo Danovi, docente di Diritto Processuale Civile. Auguriamo buon lavoro al nostro team e tifiamo per loro! Per restare in contatto con i ragazzi, seguite il loro profilo Instagram.

Condividi questo articolo su:

Ti è piaciuto l'articolo?

Iscriviti gratuitamente alla newsletter Bnews per rimanere aggiornato su tutte le ultime news dal Campus.

Iscriviti adesso!