libro

Torna BookCity Milano targato Bicocca

Milano-Bicocca partecipa anche quest'anno a BookCity Milano 2019, con un calendario ricco e diversificato di proposte. Saranno ventisei gli eventi, tra tavole rotonde, laboratori, film e concerti che animeranno l'ottava edizione di quest'iniziativa nata per promuovere la lettura.
BookCity Milano si svolgerà dal 13 al 17 novembre e coinvolgerà, solo per gli eventi di Bicocca, 11 location diverse e oltre 100 relatori.
Abbiamo chiesto a Maurizio di Girolamo, direttore della Biblioteca di Ateneo che anche quest'anno coordina Bicocca per Bookcity, di parlarci delle motivazioni alla base della partecipazione del nostro Ateneo e di svelarci qualche anticipazione sugli eventi.  

Una manifestazione sulla promozione dei libri e sulla lettura. Perchè ha ancora senso partecipare in un'era digitale come la nostra? 

Molte indagini concordano sulla criticità della situazione italiana per quanto riguarda la lettura. A rendere il fenomeno ancor più complesso, è anche il suo carattere trasversale a tutte le condizioni socio culturali e geografiche. Troviamo infatti alte percentuali di “non lettori” sia fra studenti universitari, laureati,  ma anche tra imprenditori e quadri intermedi.
Nemmeno il dato relativo alla “lettura digitale” migliora il quadro della situazione, anche solo guardando l’andamento delle vendite di e-book nel nostro Paese.
Ciò che però mi pare più preoccupante è l’estrema difficoltà degli operatori del settore nello stimolare interesse e curiosità nei nostri studenti prima e nel pubblico più in generale poi.
Forse più che di promozione dei libri e della lettura dovremmo parlare di nuove idee per fare percepire la lettura come uno dei modi, e forse il più semplice da praticare, per condurre un sano stile di vita, a tutte le età. BookCity serve anche a questo.

Come si potrebbe stimolare la lettura, soprattutto nei giovani?

Piacere, passione, curiosità, sono tutti termini che richiamano stati d’animo positivi. Raramente però sono associati alla lettura, soprattutto fra i più giovani.
Ecco allora la vera sfida: far percepire la lettura come benessere per il cuore e per la mente.
Come fare questo salto di qualità? Le biblioteche delle università, per esempio, potrebbero rivestire un ruolo importante in una proposta di “intrattenimento di qualità” che comprenda anche la lettura.
Forse dovremmo imparare qualcosa dai nostri “cugini” delle biblioteche comunali, in termini di attività di promozione alla lettura.
In questo modo, potremmo ampliare il bacino dei nostri utenti anche oltre le mura accademiche e realmente coinvolgere la cittadinanza nelle nostre attività, favorendo anche l’integrazione fra studenti e tessuto sociale.

Quali eventi propone Bicocca a BookCity Milano 2019?

Afriche, società, salute, storia, inclusione, educazione, economia, improvvisazione, femminismo. Sono solo alcuni dei termini che affollano la “nuvola di parole” scelta anche quest’anno per rappresentare la proposta Bicocca per Bookcity, a partire dai titoli dei libri e dai contenuti che saranno trattati nei quattro giorni di eventi, spesso in maniera trasversale, come trasversale è l’approccio che il nostro ateneo persegue nella didattica e nella ricerca. Citare un evento in particolare sarebbe però fare un torto agli altri.
Preferisco rimandare al programma completo, così ognuno potrà scegliere i "suoi" appuntamenti!
 

 

 

Condividi questo articolo su:

Ti è piaciuto l'articolo?

Iscriviti gratuitamente alla newsletter Bnews per rimanere aggiornato su tutte le ultime news dal Campus.

Iscriviti adesso!