Progetto Briefcase. L'importanza di conoscere le materie prime.

Un video per raccontare un progetto educativo sull’importanza delle materie prime. Parte da qui la collaborazione dell'Università di Milano-Bicocca, a un progetto internazionale realizzato per EIT RawMaterials, il più grande consorzio nel settore delle materie prime in tutto il mondo.

Nato con l’obiettivo di migliorare l'innovazione nel settore delle materie prime, EIT RawMaterials permette di condividere conoscenze, responsabilizzando studenti, imprenditori e partner educativi verso l'economia circolare. Azioni che porteranno all'introduzione di prodotti, processi e servizi sostenibili e alla formazione di professionisti qualificati in grado di offrire una maggiore sostenibilità economica, ambientale e sociale all’Europa.

In particolare, la nostra università aderisce come partner al progetto “Briefcase. Learning the uses of minerals through non-conventional teaching”, un’iniziativa nata per sensibilizzare la società sull'utilità e sui diversi impieghi dei minerali. Proprio per questo considera l'impatto sociale e ambientale delle nostre decisioni di acquisto sugli abitanti dei paesi che sfruttano risorse minerarie. Il lead partner è la Gomez Pardo Foundation. Altri partner del progetto sono: The Spanish Geological Survey, Coventry University, Montanurniversitat Leober, e Monolithos.

Per Milano-Bicocca i docenti responsabili sono Mauro Van Aken, Dipartimento delle Scienze Umane per la Formazione, Simona Binetti, Dipartimento della Scienza dei Materiali, e Anna Vedda, Dipartimento della Scienza dei Materiali, che coordina a livello di ateneo i progetti legati all'EIT Raw materials.

 
 

Condividi questo articolo su:

Ti è piaciuto l'articolo?

Iscriviti gratuitamente alla newsletter Bnews per rimanere aggiornato su tutte le ultime news dal Campus.

Iscriviti adesso!