Bicocca Università del Crowdfunding, al via il primo bando per presentare le idee più innovative

È appena partita la prima call di Bicocca Università del Crowdfunding, il programma lanciato dall'Università di Milano-Bicocca per permettere alla propria comunità di finanziare i progetti attraverso il crowdfunding. La presentazione ufficiale del bando è prevista lunedì 22 ottobre, con un evento dedicato, a partire dalle 11.30 presso l’Edificio U6 (Sala Rodolfi, 4° piano) dell’Università di Milano-Bicocca, alla presenza, tra gli altri, del rettore dell’Ateneo Cristina Messa, del Direttore Generale Loredana Luzzi, del prorettore alla valorizzazione della ricerca, Danilo Porro, di Angelo Rindone, founder della piattaforma Produzioni dal Basso e di Arturo Paternello, direttore del dipartimento di Scienze Economico Aziendali.

La call si chiuderà il 13 novembre, quando comincerà il processo di selezione. L’avvio delle prime campagne, che si svolgeranno sulla piattaforma Produzioni dal Basso, è prevista entro la fine di dicembre. Studenti, ex studenti, ma anche professori, ricercatori e personale tecnico-amministrativo hanno tempo fino alle ore 12 del 13 novembre per candidare la propria idea. Sono ammessi progetti sviluppati all'interno dei diversi ambiti disciplinari dell’Ateneo.

Con il progetto Università del Crowdfunding, l’Università di Milano-Bicocca intende aumentare la soddisfazione e il senso di appartenenza all'istituzione della propria comunità attraverso azioni concrete:
  • mettere a disposizione una modalità di finanziamento alternativa e complementare ai tradizionali grant e bandi;
  • offrire l’opportunità di misurarsi con il mercato attraverso la gestione delle campagne;
  • incrementare il senso e l’attitudine all'imprenditorialità;
  • attivare un nuovo strumento di collaborazione con le imprese, ampliando le opportunità di accesso a ricerca e sviluppo.
Tutte le informazioni, il bando e la guida per I progettisti sono sul sito dedicato unimib.produzionidalbasso.com

Condividi questo articolo su:

Ti è piaciuto l'articolo?

Iscriviti gratuitamente alla newsletter Bnews per rimanere aggiornato su tutte le ultime news dal Campus.

Iscriviti adesso!