Bicocca lancia l’Università del Crowdfunding

L’Università degli studi Milano-Bicocca in collaborazione con Produzioni dal Basso (la più importante community italiana del crowdfunding) lancia il progetto Università del Crowdfunding. Una piattaforma nata per consentire a studenti, ex studenti, docenti, ricercatori, dottorandi e dipendenti dell’Ateneo di finanziare i propri progetti con il crowdfunding e il supporto delle aziende partner. Gli obiettivi del progetto sono la possibilità di mettere a disposizione una modalità di finanziamento alternativa ma complementare rispetto ai tradizionali bandi, offrire l’occasione di misurarsi col mercato tramite la gestione delle campagne e incrementare la capacità imprenditoriale dei progettisti.

L’elemento cardine dell’Università del Crowdfunding è il coinvolgimento di aziende ed enti terzi attraverso lo strumento del cofinanziamento delle campagne: ciò farà si che i progetti selezionati da una commissione di esperti che otterranno la metà dei fondi per la realizzazione della propria idea direttamente dal crowdfunding, potranno ricevere la restante metà dalle aziende partner dell’iniziativa. Il bando verrà lanciato in autunno. Durante l’estate, attraverso i social Bicocca e Produzioni dal Basso, ci sarà una sorta di diario di avvicinamento dedicato ai futuri fundraiser. Informazioni, suggerimenti, casi di successo e molto altro per stimolare la nascita di una cultura del crowdfunding. A settembre saranno organizzati workshop e altre iniziative informative per approfondire questi temi, presentare il bando in dettaglio e lanciare il sito dedicato.
 
I progetti scelti inizieranno un percorso di training che si svolgerà tra novembre e dicembre al fine di di potenziare nuove competenze: dalla creazione di un business plan, alla capacità di progettazione e comunicazione di un’idea, infine, alla sua realizzazione. Entro la fine di dicembre le campagne verranno pubblicate nella piattaforma e nella primavera del 2019 partirà la seconda call for ideas. I temi saranno concordati con le aziende finanziatrici e scelti tra quelli in cui l’Università può esprimere al meglio innovazione e idee. Questo modello di raccolta permetterà alle imprese di valorizzare in chiave di comunicazione il proprio impegno sociale a favore della ricerca e, a studenti e ricercatori, di sviluppare e ampliare i rapporti con le aziende.
 
Lo sviluppo futuro dell’Università del Crowdfunding prevede la creazione di un ambiente completo che alla modalità reward based affianchi anche l’equity based crowdfunding, adatto al finanziamento di spin-off e start-up, nell’ottica di introdurre sempre più strumenti di finanza alternativa a disposizione della ricerca scientifica e dell’innovazione e di diffondere la cultura dell’imprenditorialità.
Il link ufficiale della piattaforma è https://unimib.produzionidalbasso.com/#/
 
 

Condividi questo articolo su:

Ti è piaciuto l'articolo?

Iscriviti gratuitamente alla newsletter Bnews per rimanere aggiornato su tutte le ultime news dal Campus.

Iscriviti adesso!